3, 2, 1 Lockdown? No non ancora….

Share

blank

No non è ancora il momento. Conte è in affanno, ormai il Governo ha dimostrato una totale incapacità nel gestire la pandemia, dimenticando e non mettendo a frutto la pregressa esperienza della prima ondata e soprattutto erano più importanti le elezioni. Certo i lockdown costano parecchio, e hanno grandi conseguenze, ma tutto ciò se accadrà, si sarebbe potuto evitare (vedi bonus vacanze, regioni aperte, frontiere aperte, una marea di persone senza mascherina e distanziamento questa estate, feste, etc..). In Australia ora, dopo un lockdown molto lungo con regole precise ferree, mascherine obbligatorie, distanziamento, coprifuoco controllato dalla polizia nelle abitazioni e soprattutto sanzioni salatissime e non ridicole come le nostre, hanno 0 contagi. Hanno agito molto bene, e non in stile “totale improvvisazione” come il nostro Governo. Bravi!. Noi invece ancora una volta nei guai. Direi peggio della prima ondata. Ah questa volta sembra che il coprifuoco, scatterà alle 18. Prima di quell’ora, liberi contagi per tutti. In attesa del nuovo ed ennesimo farraginoso Dpcm, che purtroppo non sarà nemmeno l’ultimo. In merito al vaccino, non pensateci. Se ora non si trova nemmeno quello anti influenzale, figuriamoci quello del covid! Una cosa è certa, il Presidente del Consiglio Conte è più presente in tv, e sui social di Maria De Filippi e quando deve fare la conferenza stampa si fa sempre a lungo attendere come una star. Mi viene il dubbio che abbia sbagliato mestiere. Anzi no ne sono certo. 

Quasi quasi, mi trasferisco in Australia

Share

blank

Già, per come stanno andando un’altra volta fuori controllo i contagi, ( si sa le teste di cazzo abbondano purtroppo), e le decisioni prese da Conte e company, non aiutano. Ho scritto questo perché in Australia le frontiere interne ed esterne resteranno chiuse fino alla fine del 2021. Questo l’indirizzo politico voluto dal Governo presieduto da Scott Morrison, che non ha intenzione di aprire le frontiere a turisti e studenti internazionali fino a quando non sarà sviluppato un vaccino sicuro ed efficace. Dall’inizio della pandemia ad oggi, I CONTAGI ACCERTATI FINORA SONO APPENA 27.182, CON 897 MORTI. La chiusura delle frontiere vale sia in entrata che in uscita: l’Australia continuerà a vietare l’accesso a chi proviene dall’estero ed i suoi cittadini non potranno andare in vacanza fuori dai confini nazionali. Bravi! e soprattutto in Australia ci sono oltre 22 milioni di abitanti. Ah dimenticavo, in Italia invece, mancano i vaccini per l’influenza e che ciò accada è semplicemente vergognoso!

Se andiamo avanti così… nuovi guai in vista. Contagi sempre in aumento

Share

blank
Anziché diminuire aumentano ogni giorno i contagi. Attualmente troppe persone non  rispettano nè regole nè distanze. I contagi aumentano perché le persone non si proteggono e così non non proteggono anche gli altri. Il virus è lì che ti aspetta, sta ad ognuno di noi proteggere e proteggersi. Poche regole ma efficaci, ma non rispettate da troppi coglioni!.  Se partiranno nuovi lockdown sarà solo colpa di questi coglioni irresponsabili. 

Fase 2 Coronavirus

Share

blank

Dico a te, che stai aspettando il 4 maggio per evadere dalla prigione dorata che ti hanno imposto per salvarti e salvare gli altri da questo virus bastardo. Hanno deciso di ripartire perché preferiscono sacrificare la salute sull’altare l’economia. Ma tu , se puoi, sii responsabile. Non è necessario andare nella tua seconda casa, non è necessario andare da congiunti che non vedevi da una vita. Non è necessario fare attività fisica adesso. Sii prudente , anche se vivi in una regione con meno contagi di quella in cui vivo io. Non fare assembramenti , non serve che tu vada al cimitero a pregare sulla tomba di qualcuno che ti porti nel cuore. Cerca di spiegare al tuo bambino che è ancora presto per uscire a giocare al parco come facevate un tempo. Il contagio non è finito, non va ancora “tutto bene” come dicevano sarebbe andato. Se non puoi fare Smart working e sei costretto ad uscire di casa per lavoro, cerca di limitare le tue uscite a quello. Te lo assicuro , non è finito nulla e ti assicuro anche che è difficile per tutti, anche per me, che sono a casa da sessantotto giorni. Questo di allentare la presa, è solo un tentativo per vedere come va! “Andrà tutto bene” solo se troveranno un vaccino , e dico se, perché potrebbero anche non trovarlo mai ( vedi AIDS). Per questo ti dico che se non sarai accorto, se non utilizzerai i dispositivi di protezione e tutte le misure di sicurezza, in caso di nuovo picco dell’epidemia, sarai RESPONSABILE assieme a quelli che si comporteranno come te. Qualcuno dice che questa pandemia durerà ancora 18/24 mesi. Non vanificare gli sforzi che abbiamo fatto tutti fino ad oggi . Se non possiamo fermare il virus, cerchiamo almeno di tenere vuoti i letti di terapia intensiva. Anche se la tua porta ora è aperta, sappi gestire le tue uscite e le occasioni di contagio. Fino ad oggi, se sei stato a casa, lo hai fatto perché te lo hanno imposto, adesso invece é il momento di dimostrare la tua intelligenza e “scegliere” di stare a casa. Io per adesso, continuo a stare a casa, perché avrei mille ragioni per uscire , ma nessuna che valga più della mia vita e di quella delle persone che amo e che non posso vedere.

Amelia Anna Rita De Cristofaro (mia moglie)