Papà sono già passati 10 anni… In memoria di Mario Clini 29/04/1931 – 15/05/2012

Ciao Papà, non mi sembra possibile, ma da quella terribile mattina del 14 maggio 2012, nella quale ti sentisti male, per poi volare in cielo alle 4:15 del 15 maggio, sono già passati 10 anni! Ora più che mai si affacciano nella mia mente, tanti ricordi, come questa bella foto scattata nel mese di agosto 1995 in compagnia di un caro amico di famiglia Erasmo Giacobbe anche lui purtroppo scomparso. Ma le immagini mi riportano anche le tue parole, e non sai quante volte ho pensato che avevi ragione, ma purtroppo come sempre accade c’è chi non l’aveva capito. Penso anche a tutti i sacrifici che hai fatto per me e vederli attualmente andare in fumo, svanire, ciò mi fa stare male e purtroppo non occorre che io ti spieghi le motivazioni perché già le conosci. Sono certo che eri stanco del comportamento in particolare di 2 persone, protette dalla mamma, che era ricattata ed impaurita da loro, e le testimonianze fattemi da più persone che mi hanno raccontato le confidenze che avevi fatto a loro proprio in merito a questo me lo hanno confermato. Se la salute ed in particolare i problemi cardiaci che ti costrinsero, a farti accompagnare con urgenza da me al pronto soccorso, per poi ricoverarti e farti impiantare un pace maker, sono certo che se tutto ciò non fosse accaduto, saresti intervenuto con decisone per porre fine, a ricatti, minacce che ormai ti avevano non solo disgustato purtroppo, ma stremato fisicamente. Pensare a questo, mi da una grande forza di combattere e lo farò perché sia tu che la mamma non meritavate di essere trattati e sfruttati in quella maniera. Perciò chi ha sbagliato e vi ha fatto del male un giorno pagherà un conto salatissimo. Ognuno avrà ciò che si merita e finalmente giustizia sarà fatta!. Ciao Diddy.

Tuo Figlio Marco

Mamma è già passato un anno – In memoria di Ileana Foti 14/08/1929 – 05/03/2021

blank

Ancora non mi sembra vero mamma. È già passato un anno, quando all’improvviso ti sei sentita male, hai perso conoscenza e una terribile emorragia cerebrale, ti ha portata via da me per sempre. L’ultima immagine che ho di te è quando ti hanno caricata sull’ambulanza, ed in quei giorni a Milano, per via del covid, c’era la zona rossa rafforzata e sapevo purtroppo che non ti avrei mai più rivista. Da quel momento la mia vita e quella di mia moglie è cambiata. Dopo tanti miei sacrifici, rinunce da parte mia e anche di mia moglie, quello che è accaduto dalla tua morte in poi è inenarrabile, ma del resto tu già lo sai. Ora c’è la guerra, ma non solo i leader delle nazioni sono avidi, cattivi, prepotenti e indifferenti ai danni che causano alla popolazione mondiale con i loro comportamenti. Sai mamma, ci sono anche quelli che pur non essendo leader di una nazione, o presidenti della stessa, possono essere colti da delirio di onnipotenza, prepotenza, avidità, cattiveria, egocentrismo, insomma i veri “bastardi” per eccellenza, che purtroppo tra gli uomini e donne di buona volontà non mancano mai e ultimamente, per come stanno andando le cose nel mondo intero, direi che ne siamo circondati. Loro, sono leader dell’ingratitudine e tutto ciò che hanno avuto in più rispetto ad altri, magari ricattando, minacciando, poco importa perché a quanto pare a loro, non basta mai! Lo so che tu sai anche questo, ma sai, dialogare con te, mi conforta, e mettere nero su bianco i miei pensieri credo che in un certo senso possa colmare in piccolissima parte la mancanza di poterti ancora parlare, ascoltare e magari ridere, piangere, scherzare e perché no litigare con te. Voglio rasserenarmi, guardando questa tua bella immagine. Era un tuo compleanno e lo hai festeggiato al Miramare di Sestri Levante circondata da parenti e amici. Ti prometto che farò di tutto perché anche lassù, possa ritornarti il sorriso. La verità trionferà ed i bugiardi saranno smascherati. Il bene trionferà sul male e c’è chi dovrà farne le spese e pagare un conto salato che prima o poi la vita gli presenterà quando meno se lo aspetteranno e finalmente saranno puniti. Salutami il papà e tutti gli altri che non ci sono più e che mi mancano terribilmente.

Un bacio.

Tuo figlio Marco

Live Updates COVID-19 CASES